La carta stagnola può avere molteplici usi e, a differenza di quello che si creda, non serve soltanto in cucina. Scopriamo un metodo che forse non conoscevi.

Prima di andare a letto, infatti, la carta stagnola si può mettere persino sul materasso. Scopriamo di seguito perché.

Carta stagnola: come si usa

La carta stagnola può avere degli usi sorprendenti. Presente in tutte le nostre cucine, la carta stagnola ci aiuta a cucinare senza sporcare troppo il forno, cuocendo le pietanze più velocemente. Inoltre, può servire per coprire e conservare i cibi.

Tuttavia, la carta stagnola non può essere usata soltanto in cucina ma ha svariati altri usi. Ad esempio, funge da dissuasore sui balconi per poter allontanare i piccioni. Riflettendo la luce questi potrebbero esserne spaventati ed evitare di poggiarsi.

Un altro uso dei fogli di alluminio è sull’asse da stiro. Messa tra il proteggi asse e l’asse ti permetterà di poter stirare velocemente i capi soltanto da un lato. La stagnola, infatti, diffondendo il calore uniformemente, ti permetterà di risparmiare tempo e di avere vestiti stirati nella metà del tempo, risparmiando energia elettrica e fatica. Provare per credere.

C’è un altro metodo che, probabilmente non conoscevi e che trae le sue origini dall’antica Cina. Vediamo di cosa si tratta.

carta stagnola

Perché metterla sul materasso

Hai mai pensato che la carta stagnola possa essere adoperata anche sul materasso? Questo antico rimedio cinese serve soprattutto se si hanno bambini piccoli in casa. Infatti, proprio loro, potrebbero stare iniziando a fare pratica a dormire senza il pannolino e ad andare in bagno o trattenere la pipì durante la notte.

La carta stagnola, per prevenire gli incidenti sul materasso, dovrebbe essere messa tra il coprimaterasso ed il materasso stesso. Può sembrare strano ma, la carta stagnola, è molto utile per evitare che l’umidità della pipì raggiunga il materasso macchiandolo e facendolo puzzare. Questo metodo serve anche se si dovessero avere degli animali domestici in casa oppure per scongiurare gli incidenti classici di chi è solito consumare bibite a letto.

Spesso si corre ai ripari acquistando coprimaterassi che promettono di essere impermeabili. A volte, però, sono costosi e non fanno il loro lavoro. La carta stagnola potrebbe essere un rimedio molto più semplice ed economico.

carta stagnola

Pensi che il rumore della carta stagnola che si muove con te durante la notte possa darti fastidio, allora metti un panno morbido che copra il foglio di alluminio. Naturalmente, si tratta di un rimedio momentaneo. Se i liquidi che raggiungono il materasso dovessero essere abbondanti, lo stesso dovrà essere sostituito o lavato in modo professionale.

Una volta utilizzato questo metodo, siamo sicuri che non tornerai più indietro ai vecchi coprimaterasso che non assorbono a dovere.