Ecco cosa può accadere alle piante dopo pochi secondi se le si innaffia con l’acqua frizzante.

In tanti si sono sempre chiesti se sia possibile utilizzare l’acqua di tipo frizzante, per innaffiare le piante di casa. La risposta in tal senso è affermativa. L’acqua nella versione con le bollicine è un aiuto ottimale, per quanto concerne le varie operazioni di giardinaggio casalingo. Vediamo perchè.

L’uso dell’acqua frizzante per le persone: i benefici

In molte famiglie italiane c’è la presenza dell’acqua nella variante frizzante, visto che in tanti la prediligono rispetto a quella classica. Ma questo tipo di acqua generalmente si adopera per potersi dissetare.

acqua frizzante

Difatti le bollicine hanno delle importanti proprietà molto gradite dalle persone che la scelgono quotidianamente, come per esempio il fatto di dissetare ma non solo.

Questo genere di acqua offre delle efficaci funzioni a livello digestivo, un aspetto di notevole rilievo per quegli individui che mostrano delle difficoltà nella digestione.

Ecco perché chi ha problematiche correlate all’indigestione o a una forma di pesantezza a livello dello stomaco, preferisce bere l’acqua con le bollicine. Ciò considerando che risulta perfetta per tale genere di persone, grazie anche all’anidride carbonica presente appunto nell’acqua frizzante.

Sono in pochi, però, a essere a conoscenza di un aspetto di gran rilievo, per quanto concerne una delle funzionalità opzionali correlate all’utilizzo di questo genere di acqua.

Infatti uno degli utilizzi più validi collegati all’acqua con le bollicine, è quello associato al giardinaggio. Questo in quanto è proprio la presenza di queste preziose bollicine al suo interno, che può risultare un valido supporto quando si desidera curare nel modo migliore le proprie piante.

È stato stabilito ciò proprio grazie a degli studi specifici, che hanno sottolineato quanto l’acqua frizzante possa essere un ottimo alleato per le piante. Questo poiché permette di sollecitare enormemente la loro crescita.

Per quali motivi l’acqua gassata è un beneficio per le piante

L’utilizzo dell’acqua di tipo frizzante collegato all’operazione d’irrigazione delle piante è assolutamente fattibile. Questo basandosi appunto sugli studi che sono stati effettuati a riguardo che non solo lo confermano in pieno, ma che sono anche piuttosto sorprendenti.

Attenendosi a uno studio svolto precisamente dall’Università del Colorado nell’anno 2002, si è potuto appurare che l’acqua con le bollicine è l’ideale per le piante, visto che tende a migliorare in maniera estremamente visibile le loro condizioni di salute.

Piante

Uno dei motivi è indubbiamente il seguente: all’interno di quest’acqua ci sono disciolti molti nutrienti che vengono poi assimilati dalle radici.

Fra questi elementi troviamo per esempio l’idrogeno, il fosforo e il potassio. Alcuni dei nutrienti più importanti per permettere alle piante di avere una crescita più veloce, sana e con una tonalità di verde molto più accesa.

Ecco perché è consigliabile iniziare a prendere la consuetudine di adoperare l’acqua frizzante per innaffiare le piante. Seppur si tratti ancora di un’abitudine non ancora diffusa, è una pratica che può portare enormi benefici alle piante di casa.

Consigli utili: cosa fare e cosa non fare

Ma cerchiamo di capire nel dettaglio come fare:si consiglia di praticare tale forma d’innaffiamento almeno una volta a settimana.

Innaffiamento

L’orario perfetto è rappresentato da quello serale, in modo tale da poter andare a rigenerare le vostre piante dall’eventuale caldo durante le ore del giorno.

In ogni caso è fondamentale ricordare che l’acqua utilizzata deve risultare a temperatura ambiente.

Per irrorare in modo irreprensibile, bisogna innaffiare intorno alla base della pianta senza bagnare le sue foglie. Ciò perché le foglie bagnate sono più soggette alle malattie. Ecco il motivo per cui si deve mostrare molta attenzione e meticolosità, durante tale procedimento.

Infine prima di usare l’acqua frizzante, si deve controllare che non contenga zuccheri per non peggiorare la salute delle piante.

L’acqua frizzante e le piante, un binomio perfetto

Come riportato poco fa, diversi studi sostengono questo, come quello condotto dall’Università del Colorado nel 2002 che ha messo in rilievo come l’acqua frizzante riesca a favorire lo sviluppo delle piante e a preservare la loro salute.

D’altronde all’interno si hanno diversi nutrienti che come detto sono magnesio, idrogeno, ossigeno, calcio, zolfo, fosforo, carbonio e potassio.

Proprio grazie a questi le piante possono crescere in modo sano e con un bel verde.

Per quanto questa possa sembrare un’idea bizzarra è importante iniziare a prenderla in considerazione per il bene delle nostre piante ricordando di mettere in atto dei piccoli accorgimenti per evitare che le loro condizioni di salute peggiorino.

Per esempio se l’acqua contiene zuccheri o sale si può rendere alquanto difficoltoso l’assorbimento delle radici e attrarre per esempio le formiche.

Formiche

Insomma anche se alcune azioni possono sembrare innocue possono davvero rovinare tutto.

Da oggi dunuque nel vostro bagaglio di conoscenze c’è questa bella novità.