La carta stagnola è un alleato irrinunciabile nelle nostre cucine. Eppure non serve soltanto in quella sede. Vediamo perché.

Sapevi che la carta stagnola può essere messa anche sul balcone? Il motivo ti stupirà.

Carta stagnola: a cosa serve

Valido alleato per conservare i cibi, ma anche per cucinarli senza sporcare troppo, la carta stagnola è presente in tutte le nostre cucine. Economica, usa e getta, la carta stagnola se manca bisogna procurarsela.

Ebbene, oltre che in cucina, la carta stagnola può servire anche in altri ambiti, facilitandoci il lavoro, in alcuni casi. Ad esempio, hai mai provato a mettere la carta stagnola sull’asse da stiro? Messa tra il copri asse e l’asse, il classico foglio di alluminio ti permetterà di stirare da un lato e dall’altro, senza girare il capo, nella metà del tempo ma con un’efficacia massima.

Vediamo un altro uso importante del foglio di alluminio e che, da qualche tempo, stanno iniziando a fare tutti. Di cosa si tratta? Mettere la carta stagnola sul balcone. Perché si fa? Continua a leggere.

carta stagnola

Perché metterla in balcone?

Proprio per come è fatta, la carta di alluminio è in grado di riflettere la luce. Ciò è ancora più vero se viene messa in un posto dove di luce ce n’è tanta o, addirittura, ci batte direttamente il sole. Ecco, i fogli di alluminio, messi sulle balconate e le ringhiere fungono da dissuasori naturali contro i volatili e, in particolare, contro i piccioni.

Questi ultimi, sono molto numerosi nelle nostre città e, a causa dell’abbattimento selvaggio degli alberi e della limitazione degli spazi verdi, non hanno posti dove appoggiarsi e andare. Per questo motivo, si ritrovano spesso sui nostri balconi. Anche se sono innocui, i piccioni sporcano e anche parecchio a causa del loro guano. Inoltre, potrebbero portare con se qualche malattia pericolosa.

Per questo, si cercano i rimedi per poterli tenere lontani più possibile da ringhiere, davanzali e balconi. Al bando spuntoni o veleni di sorta. Per poterli tenere lontani potrebbe bastare il rimedio della carta stagnola. Vediamo nel dettaglio come metterla efficacemente in balcone.

La carta stagnola andrà a dissuadere i piccioni riflettendo la luce. Per farlo, però, dovrà essere messa in modo tale che possa farlo e ondeggiare con il minimo spostamento d’aria. Ciò può essere fatto, ad esempio, mettendo insieme vari pezzi di carta stagnola e fili di ferro, in modo che vadano a comporre uno scacciapensieri molto carino da vedere ma soprattutto, molto efficace come dissuasore.

carta stagnola nella dispensa

Ti servirà, dunque, del filo di ferro, dello spago o del filo di nylon, delle lastrine di rame o alluminio, la stagnola. Tutte le figure che andrai a realizzare andranno messe su un bastoncino, con il filo di nylon. Poi, appendi lo scacciapensieri così ottenuto e attendi che faccia il suo dovere.